Premio alla carriera al pittore Vincenzo Martini PDF Stampa E-mail
Sabato 09 Aprile 2011 15:32

Nei suggestivi spazi prospicienti la chiesa di  Sant'Ansano a Dofana, nota già nel 1139, in occasione del XII concorso e mostra di pittura della Festa della Quarta Domenica di Quaresima, l'artista Vincenzo Martini ha presentato la sua ultima produzione artistica incentrata sul tema spirituale della semplicità e della leggerezza. L'autore ha proposto una rilettura, attraverso i suoi fraticelli-icona, dei luoghi che hanno ispirato a Dante i celeberrimi versi: “...Lo strazio e 'l grande scempio che fece l'Arbia colorata in rosso, tali orazion fa far nel nostro tempio...". (Inferno, canto X, vv. 85 e segg.).

Il Medioevo di Martini, la sua espressività messa al servizio della valorizzazione e, come è stato notato dai critici, della conservazione delle bellezze architettoniche e urbanistiche del passato, omaggiano la Toscana, e in particolare Siena.

Vincenzo Martini ha ricevuto l'ambìto riconoscimento del Consiglio regionale della Toscana. Il conferimento della medaglia d'argento alla carriera artistica è stato motivato sia per le tematiche cristiane e spirituali che l'autore sostiene con coerenza da molti anni, sia per la qualità delle sue opere pittoriche.

Il Premio alla Carriera al Maestro Vincenzo Martini, quale personalità di alto profilo nel campo dell’arte figurativa, è stato consegnato dal dott. Mauro Civai, direttore dei Musei civici della città di Siena e dalla prof.ssa Giovanna M. Carli, noto storico e critico d'arte, allieva del prof. Antonio Paolucci, direttore dei Musei Vaticani, a nome e per conto del Presidente del Consiglio della Regione Toscana, dott. Alberto Monaci. Nell'occasione presente anche il Sindaco del Comune di Spello, dott. Sandro Vitali, che si è congratulato con il suo concittadino.

In occasione dell'evento, è stata annunciata da Giovanna M. Carli, Presidente della Giuria del Premio, la mostra antologica dell'autore nella città di Siena.

 
© 2008 impegnopersiena