Traffico a Costalpino, la risposta all’interrogazione di Falorni PDF Stampa E-mail
Mercoledì 25 Ottobre 2017 19:54

La sicurezza veicolare sulla strada statale 73 Ponente ha costituito il tema dell’interrogazione presentata, nella seduta consiliare di martedì 24 ottobre 2017, da Marco Falorni (Impegno per Siena) e sottoscritta anche da Massimo Bianchini e Andrea Corsi (L’Alternativa).

Citando a titolo esemplificativo “gli attraversamenti dei centri abitati di Costafabbri e di Costalpino, in particolare all’incrocio per San Rocco a Pilli dove si sono registrati numerosi incidenti, e l’intersezione con la strada diretta verso le Volte Basse”, il consigliere ha richiamato la necessità di rallentare la velocità della circolazione sulla strada in oggetto.

Dopo aver segnalato “che, a Costalpino, nei pressi dell’area indicata si trova anche una scuola dell’Infanzia comunale, la presenza della quale va ad aumentare la pericolosità della situazione”, Falorni ha domandato all’amministrazione “cosa intenda fare per limitare la velocità dei veicoli in transito e, più in generale, per garantire l’incolumità di cose e persone”.

 

 

L’assessore alla mobilità, Stefano Maggi, ha risposto che nel mese di settembre è stata ripassata tutta la segnaletica orizzontale della strada nel tratto di competenza comunale, all’interno del centro abitato: “Un’operazione nella quale rientrano le serie di rallentatori ottici presenti, da tempo, a monte di alcune zone più abitate di tale tratta, come Costafabbri e Costalpino”. Maggi ha ricordato anche il posizionamento di due portali luminosi di attraversamento pedonale: “Il primo a ulteriore demarcazione dell’attraversamento posto a servizio dell'asilo di Costalpino, che collega il marciapiede proveniente dal parcheggio pubblico e la zona dell'istituto; il secondo, invece, a ulteriore demarcazione dell'attraversamento di Costafabbri, e a servizio principalmente delle fermate del trasporto pubblico locale (TPL) ubicate ai lati della strada”.

L’assessore ha inoltre affermato che “la sicurezza degli attraversamenti pedonali è una priorità per l'amministrazione: da ricordare che anche l'attraversamento pedonale alle fermate del TPL all'altezza del galoppatoio di Pian delle Fornaci è maggiormente segnalato, rispetto ai minimi previsti dal codice della strada, grazie all'applicazione di corpi lampeggianti di colore giallo”.

Infine, l’assessore ha ipotizzato l’installazione di un tutor “nonostante le ristrettezze normative che ne limitano l’uso: da circa un mese la polizia municipale sta studiando le varie possibilità”.

Falorni si è dichiarato soddisfatto “per la risposta di buon senso che denota la volontà dell’amministrazione di intervenire per risolvere i problemi segnalati dai residenti. Molto meglio prevenire che trovarsi a commentare episodi tragici come quello accaduto alla Coroncina, nelle cronache cittadine in questi giorni”. “Allo stesso tempo - ha concluso - sarebbe utile educare al buon comportamento, attraverso specifici programmi formativi, tutti gli utenti della strada: automobilisti e motociclisti, ma anche ciclisti e pedoni”.

 
© 2008 impegnopersiena