Torrenti tombati e rischio idrogeologico: cosa è stato fatto? PDF Stampa E-mail
Archivio - Politica
Sabato 30 Settembre 2017 12:46

I consiglieri comunali Marco Falorni, Massimo Bianchini e Andrea Corsi hanno presentato una interrogazione ordinaria al sindaco in merito alle situazioni di pericolosità delle eventuali esondazioni dei torrenti. Qui di seguito eccone il testo.

 

 

“Premesso:

- Che la cronaca ha riportato le conseguenze di varie tragiche esondazioni di torrenti, fra cui quella recente di Livorno, a causa di precipitazioni piovose di eccezionale entità;

- Che le conseguenze più gravi si sono avute in situazioni urbanistiche particolari, quali aree contigue a torrenti tombati e costruzioni in zone a rischio idrogeologico elevato;

Considerato:

- Che nel nostro Comune insistono alcuni corsi d’acqua parzialmente tombati (Riluogo, Pescaia) ed altri comunque prossimi alle abitazioni (Tressa), ed esistono aree a rischio idrogeologico (zona esterna a porta Pispini, zona viale Sardegna, zona Pescaia e Colonna San Marco ed altre);

CHIEDIAMO al sindaco:

- Quale sia il livello di rischio per le situazioni segnalate e per eventuali altre, e quali provvedimenti sono stati presi a tutela delle persone e delle costruzioni nelle aree suddette”.

 
© 2008 impegnopersiena