Pubblicati gli studi di Giuliana Cavallini su Santa Caterina da Siena PDF Stampa E-mail
Giovedì 02 Marzo 2017 10:04

Il Centro Internazionale di Studi Cateriniani di Roma ha pubblicato l’opera in tre volumi dal titolo: “Profilo cateriniano. Dal Fondamento all’azione”, per i tipi dell’editore Campisano. I tre volumi raccolgono gli scritti della professoressa Giuliana Cavallini (1908-2004), dell’Unione delle Missionarie della Scuola e per molti anni vice presidente del Centro Studi cateriniani di Roma. Indubbiamente la Cavallini è stata la più grande studiosa di Santa Caterina da Siena che il Novecento abbia espresso. Leggendo i suoi scritti, comprensibili per tutti, possiamo capire che dietro ciascun articolo o relazione c’è un lavoro, uno studio approfondito sui libri e, soprattutto, sui codici antichi; gli scritti di Giuliana Cavallini non sono gli articoli che spesso leggiamo e che affermano concetti solo per richiamare le mode del momento. Gli articoli della Cavallini sono tutti di grande rigore scientifico, frutto di giornate passate nelle più importanti biblioteche italiane e straniere. Gli scritti di Giuliana Cavallini sono ben lontani da scritti o fumettoni fatti ad uso e consumo di una società che vuole sentirsi dire le patologie di cui era affetta Santa Caterina da Siena, patologie delle quali non possiamo dare oggi risposte scientifiche precise, in quanto una patologia per essere tale deve avere una anamnesi, una diagnosi e quindi, se possibile, una cura, cosa che non è possibile fare su una persona vissuta oltre sei secoli fa. Ma la moda si sa vuole il suo sfogo, anche fuori dalle verità scientifiche.

 

 

A Giuliana Cavallini dobbiamo due edizioni critiche del Dialogo, una del 1968 e l’altra del 1995; due edizioni critiche delle Orazioni, una del 1978 e l’altra del 1993; l’edizione critica del Libellus de Supplemento del 1974.

“Profilo cateriniano. Dal fondamento all’azione”, si divide in dodici sezioni e 108 titoli che tracciano il profilo umano, spirituale e dottrinale di Caterina da Siena, ed è il frutto del paziente e certosino lavoro della professoressa Diega Giunta, che ha ritrovato e raccolto tutti gli scritti della consorella Giuliana Cavallini, una vera e propria opera omnia, utile non solo agli addetti ai lavori, ma anche a tutti coloro che vogliono conoscere meglio Santa Caterina da Siena. Il terzo volume è arricchito da una ricca bibliografia selettiva, che comprende anche sei riferimenti in lingua giapponese e che abbraccia un arco di tempo che va dal 1949 al 2013. Questi tre volumi sono un prezioso scrigno che va ad arricchire la già molto numerosa bibliografia cateriniana.

Franca Piccini

 
© 2008 impegnopersiena