Ma non ci stavano meglio un paio di panchine? PDF Stampa E-mail
Mercoledì 23 Novembre 2016 10:03

Il consigliere Marco Falorni (Impegno per Siena) ha presentato una interrogazione a risposta scritta in merito ai cubi in pietra in via Banchi di Sotto. Qui di seguito eccone il testo.

 

 

Premesso:

- Che da varie settimane sono stati posizionati in via Banchi di Sotto, davanti al palazzo Piccolomini, degli strani cubi in pietra (travertino?) che recano il simbolo della Balzana;

- Che non si riesce a capire, in assenza di adeguate segnalazioni o spiegazioni, l’esatta funzione degli stessi, a meno che non servano solo per evitare materialmente il parcheggio di un’auto in zona vietata;

- Che apparentemente si tratta di manufatti di un certo pregio;

- Che gli stessi si trovano ubicati in una zona ad alta densità di locali che vendono alcolici in orari notturni;

CHIEDO al Sindaco:

- A che cosa servono, in dettaglio, i citati cubi petrigni, e se questi sono gli unici esistenti o se ce ne sono altri in attesa di essere piazzati altrove;

- Chi è l’ideatore di questa inedita forma di barriere stradali “personalizzate” con lo stemma comunale, a quale ditta si è rivolto il Comune di Siena per realizzare tali cubi, e quanto gli stessi sono costati, sia quelli in Banchi di Sotto sia gli altri eventualmente esistenti;

- Se non pensa che la forma, piena di spigoli, e la durezza dei cubi petrigni non possa costituire un serio pericolo per le persone, per di più in una zona ad alta concentrazione etilica e con la pavimentazione particolarmente sconnessa”.

 
© 2008 impegnopersiena