Pagamenti presso i vigili, l’assessore conferma che i cittadini devono arrangiarsi, compresi i portatori di handicap PDF Stampa E-mail
Mercoledì 05 Ottobre 2016 12:47

E’ arrivata la risposta scritta alla interrogazione presentata dal sottoscritto consigliere Marco Falorni (Impegno per Siena) in merito ai pagamenti per cassa da effettuare presso il comando dei Vigili Urbani. Si tratta di una clamorosa NON RISPOSTA, con tanto di firma dell’assessore alla mobilità Stefano Maggi. La pubblico scannerizzata, così chi vuole e ha un po’ di tempo da perdere, può leggersela e divertirsi (si fa per dire). La risposta, chiaramente offensiva per l’intelligenza dei cittadini senesi, non soddisfa minimamente i quesiti posti, sostanzialmente conferma che i cittadini debbono arrangiarsi, e indora la pillola affermando che la discesa verso la cassa pagamenti all’ingresso dello stadio è asfaltata (!!) e che sono state perfino potate le piante (!!!!), che volete di più? Questi sono gli assessori della giunta Valentini e questo è il grado di rispetto portato ai cittadini, e soprattutto agli anziani e ai portatori di handicap. D’altra parte, come diceva la nonna, il male voluto non è mai troppo. Di seguito il testo della interrogazione.

Marco Falorni

 

 

Premesso:

- Che, presso il comando dei Vigili Urbani in viale Tozzi, i pagamenti per cassa avvenivano, fino a qualche tempo fa, nella stanza antistante quella dove venivano rilasciati i permessi, mentre attualmente, per effettuarli, è necessario uscire all’esterno dell’edificio;

- Che in particolare occorre recarsi fino all’ingresso dello stadio all’angolo con viale Curtatone, e da qui percorrere la ripida discesa, priva di corrimano, fino all’ufficio preposto, il tutto per quasi un centinaio di metri di percorso esterno;

- Che la cosa, più che mai in inverno e in caso di pioggia, è disagevole per tutti i cittadini, che spesso si recano all’esterno con il permesso in mano, e avendo da portare seco anche borse, ombrelli, bastoni da passeggio e quant’altro, e talvolta anche con bambini piccoli al seguito;

- Che la ripida discesa dall’ingresso dello stadio è pericolosa, e in molti casi letteralmente impercorribile per persone anziane, o claudicanti, o portatori di handicap, o per le mamme con bambini in braccio;

Considerato:

- Che non si riesce a capire perché un servizio prima presente all’interno degli uffici accessibili dal viale Tozzi sia stato poi portato all’esterno, con un percorso a dir poco disagevole;

- Che questo non è davvero il modo di operare a vantaggio dei cittadini, meno che mai dei più disagiati;

CHIEDO al Sindaco:

- Se non pensa che sia il caso di fare rapidamente marcia indietro, riportando la cassa pagamenti comodamente accessibile a tutti, con ingresso dal viale Tozzi”.

 
© 2008 impegnopersiena