Il Comune può riprendere le erogazioni al volontariato? La risposta è NIET PDF Stampa E-mail
Giovedì 08 Settembre 2016 15:40

L’assessore Anna Ferretti ha fornito risposta scritta alla interrogazione che avevo presentato in merito alle erogazioni alle associazioni di volontariato. In particolare, dopo aver ricordato che negli anni scorsi il Comune effettuava una serie di modeste erogazioni, su progetti selezionati, alle associazioni senesi di volontariato per un importo complessivo annuo di circa 50 mila euro, chiedevo se, visto che il sindaco ha più volte affermato che il bilancio comunale è risanato, fosse possibile o meno riprendere le annuali piccole erogazioni a favore delle associazioni di volontariato.

 

 

L’assessore Ferretti, nella sua lunga risposta, ripercorre le tappe di come si era sviluppata la storia delle erogazioni citate, effettuate fino all’anno 2011, specificando che “poi, per le difficoltà di bilancio, dovute in particolare alla completa cessazione delle erogazioni della Fondazione Monte dei Paschi, questo contributo non è più stato messo a bando”.

L’assessore illustra poi le diverse forme con cui il Comune avrebbe cercato di sostenere le associazioni di volontariato operanti nel sociale. Quanto a riprendere le erogazioni su progetti presentati, però, la risposta è NIET. Infatti, scrive Anna Ferretti, “il bilancio risanato, un bilancio cioè in equilibrio tra entrate e uscite, non vuol dire spendere i soldi per rifare le cose del passato”. In ogni caso, conclude l’assessore, se le erogazioni citate dovessero riprendere, “non potrà essere usato il regolamento precedente”, cosa del resto che non era stata richiesta.

In conclusione, dunque, si capisce che le varie ed eventuali forme di sostegno diretto o indiretto al volontariato senese l’amministrazione le gestisce ora in proprio, senza più passare da un organo collegiale, comprensivo anche delle varie minoranze, come era l’apposita commissione consiliare che faceva le scelte nel passato. Sarà anche un miglioramento. A me pare di no. Ma se i senesi sono contenti…

Marco Falorni (Impegno per Siena)

 
© 2008 impegnopersiena