Scuola dell’infanzia alle Scotte: “fenomenali” risposte da Scaramelli e Valentini PDF Stampa E-mail
Archivio - Politica
Venerdì 29 Aprile 2016 13:01

I consiglieri comunali Andrea Corsi, Massimo Bianchini, Marco Falorni, Giuseppe Giordano e Pietro Staderini, dopo aver presentato una interrogazione urgente sulla scuola dell’infanzia all’ospedale delle Scotte, ed aver ascoltato la risposta del sindaco Valentini, hanno diffuso il seguente comunicato stampa.

 

 

“Abbiamo presentato un’interrogazione urgente per stimolare il sindaco ad impegnarsi per la salvaguardia della scuola dell’infanzia del policlinico delle Scotte. La nostra iniziativa non ha avuto altro fine se non quello di lottare per il mantenimento di questo importante servizio educativo rivolto a bambini che sono costretti a passare lunghi periodi di degenza presso il nostro ospedale. Siamo però rimasti delusi dalla risposta arrendevole del nostro sindaco, che si è limitato ad annunciare, come ha già fatto anche in altre occasioni, che scriverà una lettera al Ministero. Questo perché la precedente richiesta fatta  alla Regione, a guida PD, non aveva  sortito effetto alcuno se non quello della ‘fenomenale’ risposta del presidente della commissione sanità Scaramelli Stefano da Chiusi.  Noi crediamo che il Comune di Siena dovrebbe essere più deciso e fermo nel pretendere il mantenimento della scuola dell’infanzia alle Scotte e non arrendersi ancora una volta a questa ennesima spoliazione che avviene a pochi mesi dalla clamorosa scelta di Arezzo come sede della ASL Sud Est. Il PD ha dimostrato ancora una volta di non essere in grado di tutelare gli interessi della nostra città, ma di aggrovigliarsi nell’ennesima lotta interna”.

Per completezza di informazione, ecco il testo della interrogazione presentata dai cinque consiglieri di opposizione.

“Premessa l’importanza del servizio educativo offerto dalla scuola dell’infanzia del policlinico Santa Maria alle Scotte; considerato che a seguito della notizia che l’USR ha intenzione di tagliare le due educatrici fino ad oggi assegnate alla scuola dell’infanzia del policlinico Santa Maria alle Scotte; si chiede al signor sindaco cosa ha fatto e quali azioni intenderà intraprendere per scongiurare la cessazione di questo importante servizio educativo”.

 
© 2008 impegnopersiena