Biciclette nel centro storico: un articolo di 31 anni fa PDF Stampa E-mail
Mercoledì 06 Gennaio 2016 16:09

In merito alla circolazione delle biciclette nel centro storico, ecco quanto scrivevo in un articolo pubblicato sul settimanale “Il Campo di Siena” il 21 novembre 1985.

 

 

“(…) Per quanto riguarda il problema delle biciclette, è il caso di rifletterci bene, per evitare casi di degrado urbano. Chi scrive non ha nulla contro la bicicletta, anzi, di essa si è spesso servito, ed occasionalmente si serve ancora, per distensivi ed ecologici usi, ma ben al di fuori dei centri urbani. Tuttavia la bicicletta è oggi da interpretare più come strumento per fare dello sport (nessuno nega il fascino del ciclismo), che non come mezzo di locomozione. Il problema, nelle città d’arte come la nostra, è risolvibile con altri mezzi, e cioè con una organica rete di parcheggi di medie e piccole dimesioni, e con una ben congegnata circolazione di pulmini nel centro storico, che per il resto dovrebbe essere rigorosamente pedonale. D’altra parte, “BIVACCHI” DI CICLISTI IN PIAZZA DEL CAMPO e zone limitrofe non sarebbero un bel risultato, neanche dal punto di vista estetico e turistico; molti cicloamatori  e Verdi, innamorati anch’essi delle “lastre”, la pensano sicuramente allo stesso modo. Gli esperimenti sono sempre belli, ma è bene che la loro messa in atto sia suffragata da una attenta valutazione delle possibili conseguenze e, magari, da una diretta osservazione di realtà similari. Il Manzoni direbbe: Adelante Pedro… con juicio!”.

Marco Falorni

 
© 2008 impegnopersiena