Steward in Pantaneto: chi li paga? E che cosa sanno fare meglio dei vigili urbani? PDF Stampa E-mail
Lunedì 21 Dicembre 2015 16:43

I consiglieri comunali Marco Falorni, Massimo Bianchini e Andrea Corsi hanno presentato una interrogazione al sindaco in merito all’uso di steward in via Pantaneto. Qui di seguito eccone il testo.

 

 

Premesso:

- Che il Vicesindaco di Siena, intervistato da La Nazione Siena (cfr. edizione del 18 dicembre 2015, pagina 7) in relazione alla sicurezza di via Pantaneto, ha dichiarato la volontà di impiegare, a titolo sperimentale, grazie al “contributo volontario” di una ditta specializzata, “due steward muniti di giubbotto e tesserino che controlleranno che tutto si svolga in modo civile. Nel caso di comportamenti fuori regola chiederanno l’intervento delle forze dell’ordine”;

Considerato:

- Che l’uso di steward per esigenze di sicurezza in luoghi privati o gestiti da privati (per esempio discoteche, aziende, stadi, palasport eccetera) è consolidato, ma che altrettanto non si può dire per l’utilizzo di steward, per fini di sicurezza, in luoghi pubblici, come strade e piazze, aperti al pubblico passeggio;

CHIEDIAMO

Al signor Sindaco:

- Se l’uso degli steward nelle strade pubbliche è pienamente conforme alla legge, se esistono precedenti significativi in Italia e se la dichiarazione del Vicesindaco in materia di sicurezza in via Pantaneto è stata o meno preventivamente concordata con il Questore e le altre autorità competenti in materia di ordine pubblico;

- Se, nel caso che l’uso degli steward in Pantaneto o altrove dovesse consolidarsi, il Comune di Siena sopporterà o meno le relative spese, anche in quota parte, ed eventualmente per quale motivo i cittadini senesi dovrebbero pagare anche questo costo aggiuntivo, dopo che già contribuiscono, con la tassazione ordinaria, alle spese previste per la sicurezza;

- Quali funzioni dovrebbero svolgere gli steward che già non siano nelle competenze e nelle capacità della Polizia Municipale, e per quale motivo non si pensi di usare quest’ultima, in collaborazione con le altre forze dell’ordine, per garantire la sicurezza in via Pantaneto e altrove.

 
© 2008 impegnopersiena