Forse Rossi teme una fuga di ortolani… e intanto promette 100 mila orti! PDF Stampa E-mail
Giovedì 14 Maggio 2015 15:17

Stupefacente promessa di Enrico Rossi: 100 mila nuovi orti in Toscana. Non è uno scherzo. E’ una delle proposte cardine del ricandidato presidente della Regione, vedere per credere, cfr. Corriere Fiorentino del 12 maggio 2015.

 

 

Il candidato del PD, si legge nell’articolo citato, ha dichiarato: “Costruire in Toscana 100 mila nuovi orti per migliorare la salute, il mangiar sano, ma anche per combattere un po’ povertà e solitudine”. Basterebbe che gli elettori riflettessero un minuto su una tale proposta, per chiarirsi le idee, ma tanto Rossi sa che ciò non succederà. Basta lanciare una palla, e qualcuno che la raccoglie si trova.

Chi paga la costruzione di 100 mila orti (che non sono due o tre…)? Saranno usati soldi pubblici? Quanto costa una operazione così colossale? Come saranno scelti i terreni? Con quali criteri? E soprattutto, come saranno scelti gli ortolani? E chi controlla se gli orti sono regolarmente coltivati? E chi controlla la qualità dei prodotti? E chi beneficia di tali prodotti? Eccetera… Considerata l’intelligenza, la chiarezza e la concreta fattibilità della proposta, è certo che Rossi otterrà una valanga aggiuntiva di voti. Così va il mondo, soprattutto in Toscana.

Leonardo Fibonacci

 
© 2008 impegnopersiena