Giorno del Palio: la solita "salassata" sui parcheggi. E poi si lamentano del turismo in calo... PDF Stampa E-mail
Vedochiaro
Giovedì 01 Luglio 2010 12:50

Venerdì 2 luglio, giorno del Palio, nel parcheggio stadio/fortezza, come già negli anni scorsi, “sarà applicata la tariffa unica giornaliera di 20 euro”. Questo provvedimento, si legge sul Corriere di Siena, è assunto dalla Siena Parcheggi “in accordo con l’amministrazione comunale” e “viene adottato da anni per gestire al meglio il flusso di auto in un’area di facile congestionamento”.

Traduzione: una famiglia di turisti, italiani o stranieri non importa, che viene a vedere il Palio, per parcheggiare si vede subito salassare di 20 euro (cioè 40 mila lire del vecchio conio), fosse anche per due ore soltanto, anziché per l’intera giornata. Con quale stato d’animo comincerà, questa famiglia, la sua visita in città, e quali considerazioni farà durante il viaggio di ritorno?

Gli operatori turistici dovrebbero tenere conto anche di provvedimenti come questo, quando lamentano che i visitatori sono sempre più rarefatti nella nostra città, ed hanno poca voglia di spendere. Dovrebbero tenere conto, per esempio, anche della politica, inaugurata dalla giunta Cenni, di tassare con pesanti, e crescenti, ticket gli autobus turistici. E dopo averne tenuto conto, nel 2011 dovrebbero semplicemente ricordarsene.

 

 

Il tutto, si badi, stride tremendamente con altri provvedimenti come la gratuità dei parcheggi in occasione dei concerti di capodanno o certi spettacoli estivi, spesso di discutibile livello, in piazza del Campo. In tali occasioni, come detto, i cittadini provenienti dalla provincia possono parcheggiare gratis. Traduzione: per il Palio, quando arrivano i turisti da lontano, di quelli che portano soldi e diffonderanno, nel bene o nel male, l’immagine della città, si salassano le famiglie senza pietà. Quando invece vengono i cittadini dalla provincia, che dopo una notte se ne andranno probabilmente senza aver speso un centesimo, e lasciando magari solo un po’ di sporco in più da ripulire la mattina dopo, tutte persone che Siena la conoscono già e che comunque ci ritorneranno spesso, allora si può tranquillamente penalizzare il già piuttosto “magro” bilancio della Siena Parcheggi, facendo mancare alla società dei lauti incassi.

E’ questa una politica saggia da parte di un’amministrazione? I senesi hanno solo da rifletterci, e se in coscienza pensano che sia così, allora nel 2011… seguito! Altrimenti…

Vedochiaro

 
© 2008 impegnopersiena