Nel drappellone un’Assunta… con il Bambino! PDF Stampa E-mail
Lunedì 11 Agosto 2014 09:59

Il drappellone di Ivan Dimitrov raffigura una… “Assunta col Bambino”! E ciò è ovviamente un non-senso finanche dal punto di vista teologico, oltre che da quello iconografico. Il fatto che ci sia stato in passato qualche precedente in tal senso non è una giustificazione. Non faccio appunti al pittore che, essendo bulgaro, ha il diritto di non sapere. Faccio appunti invece all’Amministrazione comunale che, essendo di Siena, ha il dovere di sapere.

 

 

Ciò premesso, come pittura, il drappellone di Dimitrov mi è piaciuto, e ci riscontro diversi pregi: l’impatto cromatico da lontano e il disegno curato da vicino; il rispetto e l’eleganza con cui è stata rappresentata la Madonna ispirata a Simone Martini; gli azzeccati richiami a Mario Luzi; soprattutto la felice sintesi fra città e campagna che storicamente è sempre stata una caratteristica della Civitas Virginis. Molto bello, in particolare, il panorama delle colline, che richiama effettivamente lo sfumato leonardesco, che dalle nostre parti ha avuto nel Sodoma un raffinato interprete.

Chi scrive non lo fa da critico d’arte, visto che non lo è, ma da senese. E come tale si permette di fare la critica solo ad alcune pitture: i drappelloni.

Marco Falorni

 
© 2008 impegnopersiena