La capitale della cultura esibisce ragnatele memori del secondo millennio PDF Stampa E-mail
Vedochiaro
Domenica 15 Giugno 2014 13:34

A giudicare dalle ragnatele, sembra di entrare in una casa abbandonata da secoli, invece siamo all’interno di una sede universitaria tra le più frequentate della città.

 

 

E’ indiscutibile che l’ateneo senese, da qualche anno a questa parte, ha problemi ben più gravi delle ragnatele. Indubbiamente c’è un calo degli studenti iscritti e le casse dell’ateneo, come tutti sanno, non versano in condizioni buone, ma in compenso sembra che i ragni abbiano trovato qui un loro felice habitat naturale.

 

 

Sarebbe utile uno studio della facoltà di scienze naturali per stabilire che cosa abbia favorito l’alloggio degli aracnidi in questo luogo, oppure, più semplicemente,  una sdiragnata da parte degli addetti alle pulizie.

 

 

Senza voler drammatizzare, per la capitale della cultura, in uno dei templi della sua cultura come l’Università, sarebbe bene non esibire ragnatele memori del secondo millennio dell’era cristiana.

Vedochiaro  

 
© 2008 impegnopersiena