L’intensa spiritualità di Santa Caterina da Siena PDF Stampa E-mail
Venerdì 21 Marzo 2014 14:04

Pieno successo della conferenza sul tema “Santa Caterina da Siena Dottore della Chiesa e Patrona d’Italia”, tenuta dalla dottoressa Franca Piccini, segretaria generale della Associazione Internazionale dei Caterinati, mercoledì 19 marzo 2014 presso l’auditorium della parrocchia di “Santa Caterina Dottore della Chiesa” nel quartiere dell’Acquacalda a Siena.

 

 

L’iniziativa rientrava nel ciclo di conferenze sui mistici senesi organizzato dal Movimento Cristiano Lavoratori di Siena intitolato “Testimoni di umanesimo cristiano nella storia”. Nella sua relazione, la dottoressa Piccini ha posto l’accento sul ruolo sociale di Santa Caterina, sulla sua intensa spiritualità, ed anche sulla sua “italianità”, che l’aveva portata ripetutamente a parlare di Italia ed a rivolgersi agli “italiani” già nel XIV secolo.

 

 

Ripercorsi anche i dati biografici essenziali della santa, le sue principali opere dettate ai suoi discepoli, cioè al primo nucleo dei “caterinati”, ed infine le tappe salienti dei riconoscimenti che la Chiesa, ed in particolare i Papi, hanno voluto tributare alla mantellata senese. Durante l’incontro, nel corso del dibattito, hanno portato il loro contributo anche il parroco don Enrico Bongiascia e il professor Emilio Valenti, presidente provinciale del MCL di Siena. Fra il qualificato pubblico era presente anche Umberto Viliani, nuovo presidente regionale del MCL della Toscana.

 

 

Tali incontri promossi dal MCL si inquadrano nell’ambito del cammino di avvicinamento al convegno ecclesiale che si svolgerà a Firenze nel 2015 sul tema “In Gesù Cristo il nuovo umanesimo”. Quella del MCL di Siena è la prima iniziativa culturale, in avvicinamento a Firenze 2015, organizzata dal Movimento in tutta la Toscana.

 

 

Il prossimo ed ultimo appuntamento del ciclo sui mistici senesi è in programma per mercoledì 26 marzo 2014 alle ore 17,30 quando si parlerà di “Sant’Ansano, martire e battista di Siena”, e la relazione sarà tenuta da Franco Sestini, addetto stampa della Compagnia laicale di Sant’Ansano a Dofana. Nell’occasione, Sestini farà uso anche di diapositive e di spezzoni di filmati, in particolare sui luoghi “ansaniani” sparsi per l’Italia, anche molto lontano da Siena, la città che ha eletto Ansano come proprio patrono principale. L’invito è rivolto a tutti. Sarà possibile parcheggiare in via Bologna, presso la chiesa.

 
© 2008 impegnopersiena