I Carabinieri sono sempre i Carabinieri... splendida cerimonia in viale Bracci PDF Stampa E-mail
Lunedì 07 Giugno 2010 19:27

Si è svolta, presso il comando provinciale in viale Bracci, la cerimonia per il 196esimo anniversario di fondazione della benemerita Arma dei Carabinieri. Il cortile della caserma ha visto dipanarsi, come ogni anno, una cerimonia solenne, ma al tempo stesso commovente e familiare, tanto è l’affetto che tutti indistintamente nutrono per l’Arma fedelissima. I reparti schierati, il presidio alla bandiera, i messaggi del Presidente della Repubblica e del comandante generale dell’Arma, l’esecuzione dell’inno nazionale, momenti di grande suggestione, capaci sempre di coinvolgere i sentimenti del numeroso e qualificato pubblico presente. La relazione del comandante provinciale, colonnello Antonio Marzo, è stata eloquente, per le cifre veramente significative e per il valore delle tante operazioni e dei servizi svolti dai Carabinieri nella nostra provincia nell’anno passato. Ma le cifre non dicono tutto: c’è anche l’aspetto umano che sta dietro a tante azioni ed operazioni dei militi ed ufficiali dell’Arma, e soprattutto questo aspetto, oltre naturalmente alla professionalità, è alla base degli apprezzamenti ufficiali rivolti a coloro che si sono particolarmente distinti nel 2009.

 

 

 Fra i tanti che hanno avuto meritati riconoscimenti, ancora una volta anche il luogotenente Marcello Cardiello, comandante del presidio di Siena centro in piazza San Francesco, un presidio prezioso e tanto apprezzato dalla cittadinanza, per il contributo fondamentale all’ordine pubblico in città e per la prossimità vera che riesce ad esprimere verso i senesi. Insomma, venendo via dal “fort Alamo” di viale Bracci, come sempre si avverte una sensazione di amicizia e di gratitudine verso i Carabinieri. Meno male che ci sono!

 
© 2008 impegnopersiena