Brunino non resiste, sale sul palco e agguanta il microfono PDF Stampa E-mail
Mercoledì 01 Gennaio 2014 17:25

Valentini ha visto un microfono, e naturalmente non ha saputo resistere. E così, intorno alla mezzanotte, è salito sul palco in Piazza del Campo per fare gli auguri del sindaco ai senesi. E’ bastato qualche “buuu”, udito qua e là, per consigliarlo a scendere in fretta e rientrare nei ranghi.

 

 

Andando a memoria, e salvo omissioni, non risulterebbe che neanche il Cenni, durante il suo fulgido decennio con il “Sistema Siena” al top della sua efficienza, si fosse azzardato a strumentalizzare politicamente un momento di pura festa in modo tanto sfacciato. Ma d’altra parte, si sa, Siena Cambia…

 

* * * * *

 

Come ogni anno, e in questo caso Siena proprio non cambia, si è ripetuto lo scandalo dei parcheggi gratuiti dappertutto nella notte di capodanno. E così, chi è venuto dalla provincia per (legittimamente) andare a divertirsi, ha parcheggiato gratis. Proprio nell’occasione in cui la Siena Parcheggi, e quindi il Comune, avevano l’occasione di fare qualche buon incasso da reinvestire magari nel sociale, o anche nel miglioramento delle strade e dei marciapiedi. Per colmo della beffa, parcheggi gratis anche all’ospedale.

 

 

Per chi, nella notte di capodanno, avesse avuto voglia di mettere l’auto alle Scotte e poi farsi una chilometrica passeggiata al freddo fino a Piazza del Campo, niente pagamento. Certo, ci vuole salute. Invece, per chi, tutti i giorni dell’anno, va all’ospedale per curarsi, sosta a pagamento, e tutti zitti. E li rivotano anche!

 

* * * * *

 

Nella retorica delle feste in piazza “a costo zero”, ci si dimentica spesso che comunque, oltre al personale comunale di servizio la sera stessa, nel giorno di capodanno c’è da pagare, straordinari compresi, il personale che deve fare le imponenti pulizie di cui la città abbisogna. In questo quadro, indigna che, a quanto viene riferito, tanti vicoli siano stati usati come orinatoi.

 

 

E indigna soprattutto che l’amministrazione non abbia predisposto un numero sufficiente e razionalmente disposto di orinatoi pubblici. E’ proprio vero che ogni popolo ha il governo che si merita. E i senesi, evidentemente, meritano proprio questo governo, niente di più e niente di meno.

Diogene Laerzio    

 
© 2008 impegnopersiena