Aiutare il rugby è possibile, e doveroso PDF Stampa E-mail
Venerdì 03 Maggio 2013 14:39

Le esigenze del Siena Rugby e del mondo sportivo dilettantistico meritano senza ombra di dubbio considerazione.

Il Comune di Siena, in questo difficile momento, non ha le risorse per intervenire direttamente, tuttavia, se sarò sindaco, mi impegnerò a percorrere fin da subito tutte le strade possibili per dare una casa degna di questo nome ad un movimento come quello della palla ovale, che a Siena conta centinaia di iscritti e di praticanti, con numeri importanti.

 

 

La strada che al momento sembra la più facile da percorrere è quella che deve vedere l’Amministrazione comunale attivarsi per aderire al prossimo bando regionale per le infrastrutture sportive, canalizzando per la realizzazione del campo da rugby i fondi che la regione riceve dalla comunità europea per l’impiantistica sportiva. Da sollecitare pure un intervento della Federazione Italiana Rugby, che potrebbe dare un contributo tangibile.

Ricordo, a tal proposito, che l’ex sindaco Ceccuzzi aveva fatto varie promesse di interessamento per il campo di rugby. Ma le promesse che arrivano dal PD sono forse promesse da marinaio?

Marco Falorni

Candidato sindaco di Impegno per Siena

 
© 2008 impegnopersiena