Altri segni di incipiente miseria (e degrado) PDF Stampa E-mail
Vedochiaro
Lunedì 03 Dicembre 2012 20:17

A proposito di lastre nel centro storico: Vedochiaro documenta il rattoppo di catrame fatto in via del Moro. Notate la cura con cui è stato effettuato il lavoro, un’opera veramente a regola d’arte.

 

 

Non ci sono solo le lastre. Sono tanti i particolari che denotano la sciatteria in cui è stata fatta cadere Siena. Si pensi agli sportellini dei contatori dell’acquedotto comunale: anche su di essi un Comune un tempo attento ha fatto stampare il simbolo della Balzana. Altri tempi, davvero. Oggi gli sportellini dei contatori (dell’acqua, del gas eccetera) posti sulle pareti esterne degli edifici, sono spesso e volentieri aperti, spalancati (con pericolo per i passanti, veicoli e pedoni), o addirittura divelti (e le nicchie dei contatori diventano ricettacoli di sporcizia).

 

 

Ai tempi d’oro il servizio di lettura dei contatori veniva svolto direttamente dal Comune, che erogava i relativi servizi, e tutto funzionava. Poi i servizi pubblici erogati sono stati esternalizzati alle società “partecipate”, e queste, ci dicono, hanno appaltato a soggetti esterni l’incarico della lettura. I risultati sono evidenti. Chi deve controllare? Nessuno è minimamente interessato a queste faccenduole, nel Palazzo? E intanto, il decoro diventa degrado.

Vedochiaro

 
© 2008 impegnopersiena